MAPPA
SOCIAL
INDIRIZZO Fondazione Centro Studi sulla civiltà del tardo medioevo ℅ Conservatorio di S. Chiara Via Roma 15, 56028 San Miniato (PI) P.Iva 01441470505
CONTATTI Mail: info@tardomedioevo.org PEC: tardomedioevo@pec.it Telefono: +393493572245  
WEBDESIGN nokxis@alice.it

A SCUOLA D’ARCHIVIO

LA VIOLENZA E I RAGAZZI: DAI DOCUMENTI ALLA LETTERATURA TRA MEDIOEVO E MODERNITA’
L’edizione 2019 di «A Scuola d’Archivio» introdotta dal Prof. Luca Danti: «L’ormai collaudato progetto A scuola d’Archivio ha tenuto impegnata la classe 3° BT dell’ITS Cattaneo negli ultimi tre mesi, da febbraio a maggio. Questa attività ha permesso, innanzitutto, di fare storia in maniera non convenzionale, nella speranza di risvegliare l’interesse per una disciplina che non gode di buona salute. Un approccio diverso alla storia perché i ragazzi si interessino alla Storia: per prima cosa, ho cercato di far capire loro che, oltre alla storia dei re, delle guerre, delle date, esiste una storia delle idee, dei sentimenti, dei rapporti fra gli esseri umani, della cultura materiale; e poi hanno avuto modo di toccare con mano la storia, lavorando direttamente sui documenti dell’Archivio storico del Comune di San Miniato. Saper lavorare in gruppo è stato ed è fondamentale, ma non è stato e non è semplice: spero che dalle criticità, o meglio, difficoltà incontrate nell’organizzare e gestire la collaborazione fra loro, i ragazzi abbiano colto l’occasione per crescere e maturare. La piccola novità che abbiamo cercare di introdurre quest’anno riguarda l’interdisciplinarità del lavoro: mentre, negli anni passati, le discipline coinvolte nel progetto A scuola d’Archivio erano storia e diritto, stavolta i ragazzi hanno operato tenendo un occhio alla storia e un occhio alla letteratura, non solo italiana. L’elaborato finale è diviso in tre sezioni: le prime due di taglio storiografico- documentario, la terza di taglio letterario con contributi dalla letteratura italiana, inglese, tedesca e francese, vale a dire dalle quattro lingue che i ragazzi studiano in classe. A un modo diverso di fare storia abbiamo affiancato un modo diverso di fare letteratura privilegiando una prospettiva comparatistica e tematica che consente di cogliere il dialogo fra le culture europee attorno a un argomento comune. L’argomento su cui abbiamo lavorato è la figura del bambino e dell’adolescente nel passaggio dal Basso Medioevo all’Età Moderna, focalizzandoci su quei documenti dove i minori diventano protagonisti – come vittime e/o come carnefici – di fatti di cronaca nera. Parallelamente abbiamo indagato il tema della delinquenza minorile nelle letterature, attraverso alcuni campioni significativi, dalla tarda antichità ai giorni nostri». Prof. Luca Danti
LA CLASSE 3° BT DELL’ITS CATTANEO DOPO LA VITTORIA DEL 2017 VINCE ANCORA AL CONCORSO EUROPEO «SCRIVERE IL MEDIOEVO» Le testate giornalistiche online locali riportano la notizia: GONEWS CUOIO IN DIRETTA